Religion In Italian

Cristina Siccardi's Rita da Cascia: La santa degli impossibili (Italian Edition) PDF

By Cristina Siccardi

Figlia, sposa, madre, vedova, monaca agostiniana, mistica, taumaturga, Rita da Cascia (1381-1457) ha attraversato tutte le dimensioni femminili e ha fatto della sua esistenza un capolavoro cristiano.
Vissuta in un’epoca segnata da forti contrasti politici e religiosi, nella quale abbondarono i santi, i letterati e gli artisti e los angeles donna period chiamata a rappresentare l’equilibrio, los angeles stabilità, los angeles concordia e l. a. maternità, Rita fu cercata, stimata, amata, apprezzata, ascoltata e incise enormemente nel tessuto sociale in cui operò.

Show description

Download e-book for iPad: La Vera Croce: Storia e leggenda dal Golgota a Roma (Italian by Chiara Mercuri

By Chiara Mercuri

Elena, madre di Costantino, è decisa a rinvenire il patibolo sul quale il Salvatore è stato immolato. Si reca in pellegrinaggio a Gerusalemme e comincia gli scavi sul luogo del supplizio. Le croci vengono ritrovate e con un ingegnoso stratagemma si riesce a individuare quale delle tre è quella di Gesù: il culto adesso può cominciare.

Chiara Mercuri ricostruisce l'appassionante storia della croce, dispiegando con l. a. sua prosa il fascino narrativo della storia. Corrado Augias, "la Repubblica"

Con un agile quantity Chiara Mercuri racconta le vicissitudini della croce e spiega perché essa sia divenuta non solo un oggetto di culto ma il simbolo dell'identità di un intero popolo. Protagonista della storia non è quindi l. a. sola croce, ma gli uomini e le donne che los angeles trovarono e los angeles resero essenziale alla comunità cui appartenevano. Melania Mazzucco, "la Repubblica"

Le leggende relative alle reliquie, a quelle della Passione soprattutto, hanno risvolti storico-politici importanti: a Roma, come scrive Chiara Mercuri, sono essenziali al papato according to costruire l'immagine di una città-santuario e rivendicarne il ruolo di centro della cristianità, in sostituzione della stessa Gerusalemme. Marina Montesano, "il manifesto"

È los angeles più suggestiva rappresentazione della passione di Cristo, l'emblema stesso del cristianesimo e insieme un simbolo di potere. Tutti vorrebbero vantarne il possesso. Dalla Terra Santa a Costantinopoli, da Aquisgrana a Roma, los angeles storia della Vera Croce, tra pietà religiosa e interesse sacrilego, tra esaltazione fanatica e scellerate persecuzioni.

Show description

Download e-book for iPad: Contro gli idoli postmoderni (I pellicani) (Italian Edition) by Pierangelo Sequeri

By Pierangelo Sequeri

"La denuncia del degrado civile indotto dai modelli culturali della società dei consumi e dello spettacolo, dell'eterna giovinezza e del denaro facile, è pressoché unanime. Guai in step withò a chi è colto nel flagrante delitto di credere che questo indebolimento del pensiero non ci rappresenti affatto; e che forme di reazione determinata ai suoi presupposti siano realmente praticabili. Dove il trademarks perde forza, los angeles reazione a catena del polemos (della guerra, della violenza, dell'aggressività di tutti contro tutti) guadagna terreno e si fa incontrollabile. In un mondo che rimane senza l'audace e creativa testimonianza dell'umanesimo cristologico di Dio, il politeismo degli dèi razzisti e corporativi occupa l. a. scena. C'è insomma del lavoro urgente da fare: riguarda beni di prima necessità in step with l'ominizzazione, che il mercato ha dismesso. Questo libro, quasi in forma di "manifesto", offre il suo contributo. Non si limita a criticare gli idoli: consistent with ognuno di essi, cerca di immaginare le contromosse necessarie. Noi, popoli cristiani d'Occidente, abbiamo meritato le conseguenze di questa ricaduta nel paganesimo. Ma ci è consentito un soprassalto di orgoglio: possiamo smascherare l'incantesimo della cultura nichilistica che pretende di rappresentarci, e aprire mille luoghi di liberazione. Ci sono rimasti assai più di dieci giusti, according to convincere Dio, in favore delle generazioni che vengono, che non siamo così indegni dei doni ricevuti."

Show description

Un eremo non è un guscio di lumaca (Frontiere Einaudi) - download pdf or read online

By Adriana Zarri

«Qualcuno cube che mi sono "ritirata" in un eremo; e io puntualmente reagisco. Un eremo non è un guscio di lumaca, e io non mi ci sono rinchiusa; ho solo scelto di vivere l. a. fraternità in solitudine. E lo preciso puntigliosamente according to rispondere all'obiezione che concepisce questa solitudine come un tagliarsi fuori dal contesto comunitario. E invece no. L'isolamento è un tagliarsi fuori ma l. a. solitudine è un vivere dentro». È questo un libro da leggere in silenzio. Con los angeles schiena ben dritta e gli occhi che guardano avanti mentre esplorano il mondo nei suoi dettagli: fiori, piante, frutta, animali. Così tutto ciò che vedi ti parla di sé e insieme di altro, degli altri, di quello che è fuori, diverso e straordinariamente unico. Se ti abbandoni a queste pagine, se le esplori e le ascolti, scopri che le stagioni della natura sono quelle dell'uomo e della vita, di un'età che si compie e si arricchisce advert ogni passo e sguardo. Scopri che una scelta di silenzio contemplativo è un modo in line with parlare strong point e meglio a tutti. Che l. a. solitudine può essere un luogo fecondo di incontro, una condivisione e un dialogo duraturo. Che una gatta (pardon, una micia), può anche scaldarti il cuore e che in line with difendere e proteggere ciò in cui credi vale ancora los angeles pena di affrontare battaglie e sacrifici. Adriana Zarri, teologa, scrittrice, eremita, donna libera, prima di morire a novantuno anni compiuti, ha condotto tante battaglie e ha appoggiato, anche in aperto contrasto con le posizioni della chiesa cattolica, le iniziative a favore del divorzio e dell'aborto e le discussioni sul celibato del clero. Con los angeles sua voce sottile, eppure vibrante e sicura, ci guida in un mondo antico e nuovo che è poi il nostro. Diverso e nuovo è il modo in cui lei va incontro al mondo. E diverso e nuovo è il modo di dirlo, usando con consapevolezza, e assaporandola, l. a. potenza della parola: una parola meditata a lungo e coccolata, a volte stridente e scomoda, a tratti polemica, ma sempre affascinante e coraggiosa nella sua poetica esattezza. Nelle pagine di Erba della mia erba , pubblicate in keeping with los angeles prima volta nel 1981 e qui riproposte, così come negli Altri resoconti di vita , narrazioni nuove e inedite, l. a. propria esperienza di silenzio e di un vivere appartato è raccontata (senza essere mai testimoniata) nel suo farsi concreto, nello scorrere quotidiano e inconsueto di gioie, incontri, speranze e paure. Il proprio eremo, che sia l'amata cascina isolata del Molinasso oppure Cà Sàssino con il suo giardino pieno di rose, è sempre un luogo della vita e dell'anima dove racconto e realtà convivono e si contaminano, dove lo studio e los angeles riflessione sono impastati di vita. E dove l'ospitalità, l'amicizia, los angeles meditazione, l. a. natura, l. a. libertà e il dialogo non possono che essere momenti indispensabili alla vita e alla sua complessa bellezza.

Show description

San Benedetto. Uomo di Dio (Italian Edition) - download pdf or read online

By De Vogüé Adalbert,Magnatti Fasiolo Mirella

San Benedetto da Norcia (480/490-547) è stato uno dei grandi protagonista del VI secolo. Erede dei monaci del deserto, fu allo stesso pace un fondatore di monasteri e il “teorico” della vita monastica al quale a waysà riferimento tutta los angeles tradizione occidentale. los angeles sua Regola diede una nuova e autorevole sistemazione alla complessa, ma spesso imprecisa, precettistica monastica precedente. Nel solco di san Benedetto sorsero centri di preghiera, di cultura, di promozione umana, di ospitalità in line with i poveri e i pellegrini. Diventerà così il “padre dei monaci d’Occidente”, prima di essere proclamato da Paolo VI “Patrono dell’Europa cristiana”.Questa biografia non si limita a narrarne l. a. vita, ma ricostruisce anche l’importanza della sua opera in line with i secoli a venire.

Show description

New PDF release: I veggenti di Medjugorje - Maria ci ha detto (Italian

By Finbar O'Leary

"Sappiate che vi amo e vi tengo tutti sulle mie ginocchia". Messaggio della Regina della speed, 26 febbraio 1984 Così l. a. Madonna si rivolgeva ai sei ragazzi di Medjugorje nei primi anni delle apparizioni. Da quei primi giorni a oggi milioni di pellegrini sono accorsi da ogni parte del mondo in keeping with vederli, toccarli, conoscerli e according to ascoltare i messaggi che ogni giorno Maria comunica, tramite loro, all'umanità intera. Marija Pavlovic, Ivan Dragicevic, Jakov Colo, Ivanka Ivankovic, Mirjana Dragicevic, Vicka Ivankovic fanno rivelazioni sconvolgenti su come è cambiata los angeles loro vita e sugli eventi soprannaturali che li vedono ancora oggi profondamente coinvolti. Le loro testimonianze sono speculari a quelle di due ragazze - Jelena e Marijana Vasilj - che a partire dal 1983 ricevettero dalla Madonna il dono delle cosiddette "locuzioni del cuore": profonde esperienze mistiche, già conosciute nella storia del cristianesimo, durante le quali Gesù e los angeles Madonna comunicano parole e immagini interiori. A distanza di oltre un trentennio, los angeles Madonna non cessa di rivolgersi ai veggenti ripetendo che questa sarà los angeles sua ultima manifestazione terrena e invitando i fedeli alla preghiera, alla conversione e alla pratica dei sacramenti. los angeles viva voce dei protagonisti di questo libro trasporta il lettore nell'atmosfera dei luoghi e dei fenomeni, svelando particolari inediti su bilocazioni, guarigioni e miracoli anche grazie a un corposo corredo fotografico.

Show description

Zorzi Benedetta's Antropologia e teologia spirituale. Per una teologia dell'io PDF

By Zorzi Benedetta

Il vangelo ci cube di amare Dio con tutto noi stessi, con los angeles totalità delle energie di cui disponiamo, nel complesso delle facoltà che ci costituiscono. Una teologia dell’io come quella proposta in questo quantity si spiega sulla base di questo approccio globale all’essere umano. Interiorità, eros, desiderio, emozioni, piacere e dolore sono solo alcune delle voci interpellate in step with dispiegarla. are available uno stereogramma, il quadro che ne emerge offre poco in keeping with volta una straordinaria profondità prospettica: lo spirituale non è più qualcosa da aggiungere all’essere umano dall’esterno, come ci ha abituato a pensare il linguaggio di una certa teologia che in step with troppo pace ha opposto anima a corpo, materiale a immateriale, natura a sovranatura. Spirituale è l. a. dinamica che permette all’essere umano di aprirsi oltre se stesso. Forse è giunta l’ora che l. a. teologia si riappropri dell’io, consistent with un approccio più integrale della stessa spiritualità alla personality umana.

Show description

Thomas Merton,Stefania Cherchi's La mia passione per la pace (Italian Edition) PDF

By Thomas Merton,Stefania Cherchi

«Thomas Merton è una guida, una fonte di ispirazione.»
Papa Francesco

«Un amico intimo, un amico spirituale, un fratello.»
Dalai Lama

La guerra e il terrorismo sono ormai una presenza quotidiana in television, nei quotidiani che leggiamo, nei siti net che visitiamo; fanno parte delle nostre vite, ne siamo talmente avvolti da aver addirittura eliminato dall’orizzonte del dibattito pubblico ogni possibile discorso sulla velocity. Grazie a questo libro siamo consistent withò in grado di riscoprire – sulla scia di importanti teorici della nonviolenza come Martin Luther King e il Mahatma Gandhi – le riflessioni lucide e lungimiranti di una delle più grandi determine spirituali del nostro pace: confrontandosi con los angeles straordinaria risposta del popolo danese contro i nazisti, con il pericolo di una devastante guerra nucleare, con l. a. brutalità del razzismo, Thomas Merton ci mostra concretamente l. a. necessità di un mondo di velocity, difficile da costruire ma ancora possibile. E ci fa scoprire l. a. potenza di una fede in grado di superare i confini del singolo credo in step with diventare una religione capace di unire i popoli anziché dividerli, e di infondere speranza in un futuro migliore.

Show description

Il cuore desidera cose grandi (Italian Edition) by Emanuela Belloni,Alberto Savorana,E. Belloni,A. Savorana PDF

By Emanuela Belloni,Alberto Savorana,E. Belloni,A. Savorana

Questo quantity raccoglie alcuni interventi di personalità italiane e straniere che hanno partecipato all'edizione 2010 del assembly in line with l'amicizia fra i popoli di Rimini, invitate a paragonarsi con l. a. frase di don Giussani che ne costituiva il titolo: "Quella natura che ci spinge a desiderare cose grandi è il cuore". Uomini di scienza, chief religiosi, intellettuali, imprenditori, politici e persone comuni hanno mostrato che si può resistere alla riduzione dell'uomo a prodotto di fattori biologici e sociologici, coscienti che los angeles statura del cuore è definita da un desiderio infinito. In un'epoca di crisi, segnata dalla drammatica affermazione di Nietzsche - "Non esistono fatti, ma solo interpretazioni" -, hanno testimoniato che si può vivere il presente con una certezza e guardare al futuro con una speranza. Il assembly ha inteso mostrare los angeles pertinenza della proposta cristiana alla situazione dell'uomo contemporaneo: "È duro essere umani oggi, perché il potere ha alterato l. a. semplicità della natura, l'ingenuità originale. according to questo occorre l'affermazione indomita dei desideri che ci costituiscono. l. a. character ritrova se stessa in un incontro vivo, vale a dire in una presenza in cui si imbatte e che sprigiona un'attrattiva" (L. Giussani).

Show description

Download e-book for kindle: GESÙ... IL DIVIN GUARITORE - Come si comportava Gesù by Domenico Barbera

By Domenico Barbera

Riflettendo alle varie guarigioni fisiche che Gesù operò durante i suoi tre anni di ministero terrestre, non si può affermare che, prendendo in esame tutto quello che riportano i quattro evangeli, si includono tutte le guarigioni function da Gesù, se pensiamo soprattutto a quello che lasciò scritto Giovanni:

Or Gesù fece ancora molti altri segni in presenza dei suoi discepoli, che non sono scritti in questo libro. Or vi sono ancora molte altre cose che Gesù fece, che se fossero scritte advert una advert una, io penso che non basterebbe il mondo intero a contenere i libri che si potrebbero scrivere (Giovanni 20:30; 21:25).

In considerazione di quanto afferma l’apostolo Giovanni, con ragione, non si può quindi affermare che i miracoli di guarigione di cui parlano i quattro evangeli, rappresentino los angeles totalità di quello che fece Gesù; essi ne sono semplicemente una sintesi e descrivono chiaramente tutti i settori che Gesù toccò.

Se gli evangelisti ne fanno menzione, non lo fanno sicuramente in step with affermare che ciò rappresenta il meglio e il più significativo, ma solamente in step with adattare il racconto delle guarigioni, allo scopo according to cui essi scrissero.

I miracoli di guarigione che Gesù fece, raccontati e non, parlano tutti della potenza divina, potenza che Gesù happenò durante tutto il pace della Sua missione su questa terra.

D’altra parte, non si può ignorare il lungo e totale silenzio di 18 anni che gli evangelisti ignorano della vita di Gesù, lasciandolo all’età di dodici anni e ritornando advert esso quando aveva circa trenta anni. In questi lunghi anni, che poi sono anni di attesa in step with l’entrata ufficiale della grande missione, avrà Gesù compiuti miracoli di guarigioni?

Nulla ci viene detto e nulla si può affermare categoricamente, sia in keeping with quanto riguarda un sì o un no! I miracoli che Gesù fece, riportati nel Nuovo Testamento, non sono certamente da mettere a confronto con quelli che raccontano gli apocrifi, in step with esempio:

Gesù, all’età di appena quattro anni, plasmò dodici passeri con del fango. E siccome questo lo fece nel giorno di sabato, giorno sacro consistent with gli Giudei in cui non period permesso fare ciò, non tardò advert arrivare un rimprovero a Gesù a mezzo di Giuseppe, according to dirgli che quello che Egli aveva fatto, non gli period lecito. Ma questi:

«picchiando una mano contro l’altra, disse ai suoi passeri: Volate. E alla voce del suo comando presero a volare» [Luigi Moraldi, Gli Apocrifi del Nuovo Testamento, Vol. 1, pag. 226].

Non potendo acconsentire alle piccinerie di questi apòcrifi e non conoscendo i miracoli di guarigione che gli evangeli non raccontano, l’unico elemento certo che ci rimane è costituito da quello che gli evangelisti ci dicono.

Per cui, l’esame che condurremo intorno alle guarigioni fisiche che Gesù operò, si basa unicamente sugli evangeli canonici.

Show description